STUDIO

 
TECNICO
 
 
 

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI

 

Il Palazzo Comunale ha sede in

 

 

Il Sindaco

 

 

Il Vice-sindaco

 

 

 

 

V I A G G I O   N E L   V A L L O   D I   D I A N O

 

       

 

 

 

  Pertosa  

   

... Toponimo dialettale che indica grotte e cavità ...

 

 

 

 

 

 

 

Cenni Storici

Le origini di Pertosa (toponimo dialettale che indica grotte e cavità) vanno ricercate nel villaggio romano che si trovava nei pressi dell'odierno centro abitato. Distrutta nel corso delle lotte di potere nell'XI secolo, seppe risorgere per essere gravemente devastata dal terremoto del 1857 e nuovamente ricostruita. Una prima citazione risale all'XI secolo, quando già apparteneva ai possedimenti della Badia di Cava, cui fu sempre legata fino all'eversione della feudalità e al 1830, quando divenne Comune autononmo.

 


 

Architettura e Arte

Molto interessante risulta la visita al Centro Storico, che conserva alcuni aspetti dell'antico borgo scampati al sisma e dove si trova la chiesa di S. Maria delle Grazie che custodisce un affresco della Vergine, un dipinto di Giovanni Angelo Sabatini e la tela L'Immacolata di Bernardo Lama.

 


 

 

Beni Ambientali

Le Grotte di Pertosa dovute a fenomeni carsici, si diramano in una serie di bracci, risalgono a circa 35 milioni di anni fa e sono state abitate dall'uomo nell'Età della Pietra (lo dimostrano numerosi reperti). Greci e Romani le adibirono a luogo di culto. In epoca cristiana furono consacrate a S. Michele Arcangelo. La parte esplorata è di 2560 metri. Dal Tabernacolo di S. Michele si giunge alla cascata, dove si snoda il ramo che porta al Paradiso ed al lungo Braccio della Sorgente. Dopo la "Cascata" (a circa 300 mt dal monte) si giunge al Braccio Centrale e alla Sala delle Spugne, dalla quale si ritorna per il Grande Salone, i punti S. Gennaro e Colonne d'Ercole e si entra nella Sala del Trono e alla Sala della Madonna. A sinistra c'è il braccio comunicante col Castello, di fronte il passaggio verso i Bracci dei Pipistrelli e delle Meraviglie. Uniche in Italia, le Grotte richiedono, per la presenza di un fiume sotterraneo, l'impiego di una zattera a bordo che le percorre da un capo all'altro.

 

 

TORNA SU

VOLGI LO SGUARDO AL FUTURO

 

 

 

Torna al Menù Principale

 

 

 

FESTE RELIGIOSE 

 

 

 


 

 

Manifestazioni e sagre