STUDIO

 
 
 
 

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI

 

Il Palazzo Comunale ha sede in

 

Il Sindaco

Domenico Quaranta

 

Il Vice-sindaco

 

 

V I A G G I O   N E L   V A L L O   D I   D I A N O

 

       

 

 

 

  San Pietro Al Tanagro 

    ... Prende il nome dalla chiesa intorno alla quale

                                         si aggregò il primo nucleo abitativo ...

 

 

 

 

 

 

Cenni Storici

Sorto su un territorio frequentato già in epoche remote, come attestano i reperti archeologici in contrada San Marzano (monete, monili, vasi, lucerne), il paese è di origini medievali e prende il nome dalla chiesa intorno alla quale si aggregò il primo nucleo abitativo, che ebbe, però, il nome di “Torre”. Appartenne in feudo alle famiglie Sanseverino, Villano e Capecelatro e per un certo periodo fece parte dei possedimenti della Badia di Cava dei Tirreni. Nel1806 gli abitanti si opposero ai francesi del generale napoleonico Massena, uccidendone un distaccamento e il comandante e subendo la dura rappresaglia francese. Gli abitanti di S. Pietro, dove fu fondata la setta carbonara “Filantropa fra le Spine”, dettero il proprio contributo ai Moti Cilentani del 1820 e alle lotte risorgimentali. A San Pietro al Tanagro nacque il garibaldino Pietro Di Benedetto.

 


 

Architettura e Arte

Il centro storico ha potuto conservare l’aspetto e le caratteristiche del borgo rurale del Medio Evo. La chiesa di S. Pietro Apostolo ha una bella facciata e, davanti al portale barocco, le sculture greco-romane di due leoni. L’architettura civile comprende la Torre cinquecentesca e il Palazzo noto come Casa Accetta. Le cappelle di S. Giovanni, di S. Giuseppe e della Madonna di Pompei e l’ex Convento di S. Maria de lPiano completano l’edilizia religiosa.

 


 

Beni Ambientali

Nella frazione di La Torre, oltre la quale, poco prima del torrente Secchia, c’è un mulino abbandonato affiancato all’ingresso della Grotta del Secchio, una caverna naturale esplorata per circa 800 metri, ricca di corridoi e laghetti.

TORNA SU

VOLGI LO SGUARDO AL FUTURO

 

 

 

Torna al Menù Principale

 

 

FESTE RELIGIOSE 

 

- San Giuseppe (19 marzo con i caratteristici falò della vigilia)

 

- Ascensione del Crocifisso nella Cappella in montagna (prima domenica di maggio)

 

- Sant’Antonio (13 giugno)

 

- San Pietro (29 giugno)

 

- Processione del Crocifisso dalla Cappella fino in paese con incontro in località setole con la SS. Addolorata

 

 


 

 

Manifestazioni e sagre

 

-  "Il Sabato del Villaggio"

   (I sabato di luglio)

 

- Sagra della birra e della porchetta (primo weekend di agosto)